“Tutti insieme, per rinascere nella grande bellezza della creatività umana, sostenuti dalla gratitudine dei piccoli bisognosi della Terra.”

Nella primavera del 2018 è in programma l’apertura a Catania di “CONNESSUS Europa”.  A tale riguardo, il Comune di Catania con Deliberazione N.113 del 10/08/2017, ha affidato all’Associazione Salvatoriana Cascada onlus, promotrice dell’International Connessus Program, l’area centrale di Parco Gioeni destinata ad ospitare la prima “Agorà Connessus” del mondo.  Al centro dell’Agorà Connessus, sarà eretta la Neth, una scultura totemica di dodici metri di altezza, simbolo di Connessus, realizzata dai cinque artisti designati: Giusy D’Arrigo, Rosario Genovese, Giuse Rogolino, Iyad Sabbah e Gianni Serra.

Intorno ad essa si alterneranno, di anno in anno e secondo i temi prescelti,  momenti culturali coinvolgenti: musica, danza, arti visive, teatro, cineforum, letteratura e molto di più.

Poiché il luogo destinato all’Agorà è un parco, il suo nome sarà:  “Parco Connessus”.

Abbiamo più volte detto e scritto che Connessus nasce in antitesi con i Centri commerciali, grandi spazi chiusi in cui, uomini, donne, vecchi e bambini, trascorrono il loro tempo libero tra negozi di ogni genere, senza mai entrare in relazione tra loro, spinti solo dal desiderio di comprare. Ebbene il “Parco della Cultura e della Connessione” è l’esatto contrario. Un luogo dove le persone si arricchiscono di bellezza per diventare più belle. Uno spazio all’aria aperta, su una magnifica terrazza affacciata sul Mediterraneo, che non solo fa bene a chi la vive, ma anche a chi è stato meno meno fortunato. Perchè i ricavi di “Parco Connessus” serviranno a creare un fondo economico a sostegno dei piccoli bisognosi della Terra.

Il fondo del 2018 sarà destinato ai bambini profughi di guerra salvati dal Mediterraneo.